Benvenuto

Il Consorzio Recro nasce nel luglio del 2008 dalla volontà delle restauratrici di beni culturali Cristiana De Lisio e Alessia Felici, formatesi presso l’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (IsCR) che, dopo anni di stretta collaborazione nelle importanti e formative esperienze condivise, decidono di coinvogliare forze e professionalità in un unico progetto, teso alla conservazione ed al restauro di beni culturali relativi alla categoria OS2 – Superfici Decorate e Beni Mobili di interesse storico artistico (D.Lgs 22 Gennaio 2004 n° 42 – Codice dei Beni Culturali e del Pesaggio e Decreto 22 Agosto 2017 n° 154).

Nell’ambito di un vastissimo panorama, Recro svolge le sue attività all’interno di un perimetro molto ampio, impegnandosi nel recupero di superfici decorate di beni architettonici, manufatti lapidei, dipinti murali, dipinti su tela, dipinti su carta, dipinti su tavola o su altri supporti materici, stucchi, mosaici, intonaci dipinti e non dipinti, manufatti polimaterici, manufatti in legno policromi e non policromi, manufatti in osso, in avorio, in cera, manufatti ceramici e vitrei, manufatti in metallo e leghe, materiali e manufatti in fibre naturali e artificiali, manufatti in pelle e cuoio, strumenti musicali.

Oltre all’esecuzione di interventi di restauro e manutenzione, Recro svolge attività di progettazione preliminare (con facoltà di elaborazione di scheda tecnica del bene di interesse storico-artistico), definitiva ed esecutiva, in ottemperanza con quanto previsto nei regolamenti di  appalto sui lavori pubblici (Decreto 22 Agosto 2017 n° 154 art. 14). Inoltre, Recro ha facoltà di  assumere incarichi nella direzione dei lavori (Decreto 22 Agosto 2017 n° 154 art. 22), di assistenza al collaudo e di direzione operativa all’interno dell’Ufficio di Direzione dei Lavori.

Consorzio Recro
Via dei Buonvisi, 85
00148 Roma
P.IVA/C.F. 10087261003